Google+ Followers

lunedì 23 novembre 2015

Cogoleto come Malibú...

Ci svegliamo domenica mattina..  
Che si fa?
Andiamo al mare?
Sì dai, mi sa che sarà l'ultima volta, poi inizierà l'inverno, quello vero, con il freddo ed il buio. 
Invece oggi abbiamo ancora voglia di sole, di sentire le onde infrangersi, di mangiare un pezzo di focaccia in spiaggia. 
Prima di arrivare sulla costa ci accoglie l'Appennino con la neve. Ma come? Da noi non ha nevicato e qui c'è la neve???
Ebbene sì,  ma sulla costa ci sono 14 gradi, il lungomare è animato da tanta gente che si gode il sole, i tavolini dei caffè sono pieni, in spiaggia c'è gente con i piedi nudi in acqua.
Ce la siamo goduta, abbiamo proprio dimenticato che fosse fine novembre e ci siamo immersi nell'atmosfera di un giorno di fine estate.
E...sorpresa... Arrivati in fondo a Cogoleto ecco in una spiaggia due surfisti.
Due surfisti stranieri!
In effetti ci sono onde abbastanza alte e questi due personaggi non perdono un colpo.
E così stiamo lì a guardarli, ammirandoli mentre cavalcano le onde.
Quando il sole inizia a scendere,  visto che siamo a due passi, andiamo ad Arenzano a vedere il presepe permanente in ceramica che c'è nel Santuario del Bambin Gesù di Praga. È veramente bello.
E poi casa, con gli occhi ancora pieni di mare...

Un surfista


Mare mare mare...

domenica 8 novembre 2015

L'estate di San Martino

In questi giorni ci godiamo il caldo, i colori degli alberi, l'erba della montagna che inizia a ingiallire.
Ci godiamo il profumo della legna messa a seccare, il crepitio delle foglie secche sotto i nostri piedi.
Ci godiamo il cielo azzurro e quel sole così strano: una luce intensa ma al tempo stesso smorzata.
Siamo ripetitivi, lo scorso anno eravamo qui...ma non importa perché agli spettacoli della natura non si fa mai l'abitudine.

Mucrone e Muanda