Google+ Followers

mercoledì 7 ottobre 2015

Expo 2015


Il Cile

Una premessa: nel 2006 ci sono state le Olimpiadi invernali, a 100 km da casa e non ho partecipato. Grande rimorso! ...per questo motivo ho deciso che un'esposizione mondiale ad un'ora di auto non potevo perdermela! Arriva  gente da tutto il mondo a Milano per vederla e stavolta volevo esserci anch'io.
Gli aspetti belli: l'architettura dei padiglioni, il colpo d'occhio su tutta l'area espositiva, i profumi e i colori di alcuni paesi, le fontane ed i canali che scorrono vicino ai viali, il clima internazionale e multi-etnico, l'eccitazione palpabile degli stranieri appena vedono qualcosa di italiano.
Gli aspetti brutti: le code (per tutto: visitare i padiglioni, andare in bagno, bere un caffè...lunghe colonne sempre), la folla vociante e disordinata  per 12 ore e poi...il tema di Expo (nutrire il pianeta) é quasi sempre secondario, pochi lo affrontano e lo approfondiscono.
Lo so: è un'esposizione mondiale studiata per un pubblico estremamente eterogeneo che non può permettersi lungaggini o approfondimenti...tutto deve essere "smart", attraente e non noioso.
Per questo motivo un pochino mi ha deluso.
Complessivamente è assolutamente da non perdere.
Non entro nel merito dei padiglioni perché è stato scritto tutto ed il contrario di tutto!
Noi avevamo solo oggi e ci siamo lasciati guidare dall'istinto, senza programmare (anche perché le file chilometriche inibiscono qualsiasi pianificazione).
Buon Expo a tutti!

Il Brunei